Testimonianza dal Venezuela: l’opposizione sta fomentando un clima di tensione e caos

Con grande attenzione, preoccupazione e solidarietà, pubblichiamo questo breve contributo dal Venezuela, inviatoci da un inviato sul campo di cui rispettiamo l’anonimato. Nei prossimi giorni cercheremo di aggiornare costantemente su quanto sta accadendo, non appena avremo nuove corrispondenze.

Ho l’impressione che la stampa in Italia stia dando un rilievo parziale e con molte omissioni, a quanto sta accadendo in Venezuela

Prosegue qui.

aldo giannuli, chavez, chavismo, elezioni venezuela, maduro, venezuela


Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Comments (6)

  • Sei troppo “politically correct” caro Aldo, la stampa e la tv italiana hanno messo il silenziatore sui disordini post voto causati dagli antichavisti dopo aver dipinto, Botteri dixit sul Tg1, il paese sudamericano dopo la vittoria di Maduro di domenica spaccato in due e piegato da una gravissima crisi economica in cui gli anni di Chavez non avrebbero portato nessun progresso significativo.
    Anzi sempre a giudizio della “pasionaria obamiana” Botteri, mandata in trasferta a Caracas in occasione dei funerali di Chavez, gli enormi proventi del petrolio venezuelano prodotti dall’aumento del suo prezzo negli ultimi anni, sarebbero l’unico motivo di un relativo miglioramento della situazione nel paese che resterebbe avviluppato nei suoi problemi di violenza e povertà di sempre…..insomma le solite bugie propagandistiche e senza vergogna date direttamente dalla giornalista che anni fa rideva di gusto all’inizio dei bombardamenti americani su Baghdad.

  • Detto per inciso, la Botteri ha fatto carriera da quando sghignazzava sui bombardamenti su Baghdad, non ci sarà forse una relazione tra i 2 fatti?
    Poi ho notato che dopo l’impegno in politica del bravo Corradino Mineo già direttore di Rai News, il canale all news della Rai, il posto di direttore del suddetto canale è andato a Monica Maggioni, altra pasionaria “americana” già inviata a Washington dove tesseva le lodi del paese guida dell’Impero……niente di nuovo sotto il sole purtroppo….

  • Caro Aldo, che l’articolo non fosse tuo lo sapevo ma evidentemente se hai ritenuto di inserirlo nel tuo sito è chiaro che gli attribuisci una certa credibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.