Tag: uscire dalla crisi

Some neglected aspects of the global crisis

Come sempre con estremo piacere, ospito il contributo di Alberto Martinelli, uno dei più autorevoli politologi italiani.

di Alberto Martinelli- Università degli studi di Milano, Italia

The aim of this paper is to analyze some key aspects of the global economic/financial crisis, which are either neglected or not sufficiently investigated in most scientific and media accounts in a sociological perspective. I focus on the United States -since the crisis started in the core country of contemporary market capitalism- and I discuss two basic aspects:

a) the cognitive framework which deeply influenced the key decisions taken by both institutional and private actors, both in the market and in the political arena,

b) the mechanisms of pressure politics and the aims and strategies of key economic interest groups.

More specifically, I start discussing the cultural orientation prevailing in the US corporate, government and intellectual elites, through the analysis of essays, statements and documents. This cognitive framework- developed in first-ranking universities in the US and abroad as an instance of rigorous scientific method -has become main-stream economics. Its core is the neo-liberal conception of the self-regulating market, according to which markets are capable of restoring their equilibrium whenever either rigorously exogenous factors or statistically unlikely events create imbalances. Its other major cognitive elements-alongside the theory of the market as a spontaneous order- are the predominance of the virtual economy over the real economy, a conception of money that overstresses its symbolic component over its meaning as a measure of value, and a changing attitude toward risk and trust.

Continua a leggere

Presentazione de “Uscire dalla crisi è possibile”

Venerdì 13 aprile 2012
Centro Sociale Cantiere
Via Monte Rosa 84, Milano
ore 18.30

presentazione di
Uscire dalla crisi è possibile
di Aldo Giannuli

a seguire
Reading teatrale powered by don durito libreria e cs cantiere
# BRIGATE NONNI. I ribelli del tramonto.
Con Matteo Speroni.
Cosa succede quando un’intera generazione dopo una vita di sacrifici non ha diritto a niente? La rivoluzione!

Continua a leggere

La dittatura del rating e i dilettanti allo sbaraglio

Ogni qual volta le agenzie di rating (e per esse intendiamo le tre sorelle newyorkesi, dato che tutto il resto del rating non conta nulla) declassano qualcuno, quel qualcuno inizia a strillare che non sono credibili, che non bisogna starle a sentire, perchè non contano più nulla ecc. Poi, però, tutti si adeguano agli editti imperiali di Moody’s o di S&P e gli interessi sui titoli salgono immediatamente.
E’ successo anche questa volta per i titoli dei bond europei. Anzi questa volta è successo in anticipo: le borse si sono adeguate già in base ai primi annunci, cosicchè, quando c’è stato il declassamento ufficiale non è successo nulla: era già successo tutto prima.
Per la verità, gli argomenti per dire che le valutazioni delle agenzie sono molto arbitrarie, non mancano: esse non rivelano mai le loro formule di calcolo, non dicono quali dati hanno considerato, sono molto evasive sulle fonti cui hanno attinto, per di più appartengono a società finanziarie su cui poi emettono giudizi non del tutto disinteressati. Insomma, l’arbitro è organicamente dipendente di alcune società iscritte al campionato.

Continua a leggere

Le guerre di Bush: un bilancio

Con i ritiro delle truppe americane, nei giorni scorsi, si è chiusa (almeno per ora) la guerra in Irak. Per il ritiro dall’Afghanistan occorrerà attendere qualche tempo, ma, a quanto pare, non oltre il 2014. Dunque, è tempo di un bilancio a partire dagli obiettivi che gli Usa si ripromettevano di conseguire. Partiamo dall’Afghanistan. Il motivo ufficiale era la cattura di Osama Bin Ladin e del Mullha Omar oltre che la distruzione di Al Quaeda. Come è noto, Bin Ladin è stato ucciso il 2 maggio 2011, ma il Mullha Omar è ancora uccel di bosco, mentre Al Quaeda, pur seriamente e ripetutamente colpita non è del tutto sconfitta.

Continua a leggere

#Aldo_Giannuli_Leaks: gli Usa


Terza puntata della trasmissione condotta da Danilo De Biasio su Radio Popolare. Oggi abbiamo parlato di Stati Uniti, della presidenza Obama, e delle strategie americane con l’interessante intervento del Prof. Alessandro Colombo.
Ecco il video di parte della trasmissione e l’audio completo della puntata.

Ascolta l’intera puntata! (attendere qualche secondo per lo streaming)

Nella prossima puntana parleremo di Italia, Europa ed euro. Non mancate!

Continua a leggere

La patrimoniale? Proviamoci, ma senza crederci troppo

Come sempre nei periodi di crisi, si è riaffacciato il tema della tassa sul patrimonio; Rifondazione Comunista, ad esempio, ha lanciato un appello (un vero catalogo di luoghi comuni da bar dello Sport) nel quale si legge:

<<Noi proponiamo una politica economica rovesciata, a partire da:
Tassa sui grandi patrimoni al di sopra del milione di euro.
Lotta all’evasione fiscale, facendo pagare per intero le tasse a chi ha usato lo scudo fiscale
…. Dimezzare gli stipendi delle caste e mettere un tetto agli stipendi dei manager>>
A parte la questione degli stipendi ai manager su cui torneremo, occupiamoci della patrimoniale proposta come simbolo di giustizia sociale che chiede di più a chi ha di più.
Ma è proprio vero che le cose stiano così?
Intendiamoci, il principio, in generale, è sacrosanto e tanto più in un’epoca come la nostra nella qualche c’è chi ha accumulato ricchezze spaventose che vanno colpite senza esitazione; il problema riguarda la fattibilità della cosa.

Continua a leggere

La crisi mi ha cambiato? Fare i conti con la crisi. Stati ed enti locali di fronte ad una sfida globale.

giovedì 17/2
20.45, Arci Anomaliae
via Monte Grappa 169, Cinisello Balsamo

LA CRISI MI HA CAMBIATO?

Fare i conti con la crisi. Stati ed enti locali di fronte ad una sfida globale.

Presentazione del libro:
“2012 la grande crisi”, di Aldo Giannuli

interverranno:
ALDO GIANNULI, storico, Università degli studi di Milano;
LUCIANO FASANO, Università degli studi di Milano e Assessore alle politiche culturali del Comune di Cinisello;
SIRIA TREZZI, assessore alle politiche sociali del Comune di Cinisello;
NADIA ROSA, segreteria del Partito della Rifondazione Comunista di Cinisello;

info@polisurbanlab.it

www.polisurbanlab.it
http://arcianomaliae.wordpress.com/