Tag: angelo zaccaria

La morte di Hugo Chavez: e ora?

Come sempre con grande interesse, ospito il contributo di Angelo Zaccaria sulla morte di Ugo Chavez.

Prima di ogni altra cosa, non è possibile scrivere all’indomani della morte del presidente Hugo Chavez, senza rappresentare la dimensione emozionale ed affettiva di quanto sta accadendo. Basti pensare alle prime commoventi immagini della prima enorme marcia che ha accompagnato Chavez dall’ospedale militare di Caracas dove è morto, all’accademia militare dove Venerdi 8 Marzo verranno celebrati i funerali di stato. La identificazione fra il popolo chavista ed il presidente, ancora prima che politica o ideologica, è affettiva ed emotiva. Non voglio qui scoprire l’acqua calda evidenziando la base emotiva sempre presente nei grandi processi politici di massa, ma semplicemente evidenziare un dato che differenzia Chavez da una parte non piccola dei leader della sinistra, non solo latinoamericana.

Continua a leggere

Venezuela: un momento importante e delicato. Proviamo a fare il punto

Come sempre molto volentieri, ospito il contributo puntuale e dettagliato di Angelo Zaccaria, autore del volume “La revolucion bonita“, sui delicati giorni che attraversa il Venezuela.

Nelle ultime settimane l’interesse della stampa internazionale verso il Venezuela è maggiore del solito. La cosa risalta maggiormente nel caso della stampa italiana, solitamente assai poco attenta alle vicende venezuelane, in particolare quasi cieca e sorda di fronte ai contenuti concreti, umani, sociali ed economici, del processo politico che laggiù è in corso da oltre 14 anni…al massimo disposta a scuotersi dal suo torpore di fronte a qualche appuntamento elettorale importante, o ancor più a qualche evento dove c’entri il sangue o il gossip….In ogni caso una stampa in genere orientata a semplificare e mistificare la realtà del Venezuela, presentandone il presidente, quando va bene come un pittoresco caudillo, quando va male come un dittatore.

Continua a leggere

Venezuela: un’analisi a caldo sulle elezioni presidenziali

Molto volentieri segnalo questa valida analisi di Angelo Zaccaria, autore del volume “La Revolucion Bonita: viaggio a tappe nel Venezuela di Hugo Chavez” (edizioni Colibrì, Milano- 2011) e serio conoscitore di America Latina, sulle elezioni presidenziali in Venezuela dello scorso 7 ottobre pubblicata dal Laboratorio Lapsus.

Cominciamo dai numeri.

Corpo elettorale, cioè persone iscritte al registro elettorale: 18.903.937.

Numero di persone che hanno votato realmente: 15.007.927.

Partecipazione al voto del 80,67 % (la più alta mai avuta in una elezione venezuelana dalla prima vittoria di Chavez alle presidenziali del 1998).

Voti per Chavez: 8.135.192 (55,25 %).
Voti per Henrique Capriles Radonski: principale candidato della opposizione: 6.498.776 (44,14 %).

Altri 4 candidati raccolgono in totale meno dello 0,6 %.

Il tutto con poco più del 98 % degli atti elettorali già scrutinati, cioè si tratta di dati quasi definitivi. Il candidato sconfitto Capriles ha riconosciuto subito i risultati e non ci son state denunce significative di brogli o frodi. Prima di addentrarci in qualche valutazione facciamo un  confronto con le precedenti elezioni presidenziali del Dicembre 2006. Comparazioni con altre elezioni di tipo diverso ( governatori degli stati o sindaci) van fatte con le pinze perché in genere mettono in moto dinamiche e livelli di partecipazione diversi, ma possono darci lo stesso indicazioni su certe tendenze.

Prosegui la lettura.

Continua a leggere

Presentazione de “La revolucion bonita”

giovedì 9 giugno ore 18.30
LIBRERIA LINEA D’OMBRA
via San Calocero 29 (MM S. Agostino)
presentazione di

LA REVOLUCION BONITA
Viaggio a tappe nel Venezuela di Hugo Chavez

Sarà presente l’autore, Angelo Zaccaria , a dialogo con Aldo Giannuli , ricercatore di Storia Contemporanea presso l’Università degli Studi di Milano

“… è possibile anche che sull’onda delle reazioni molto nervose che tale esperimento ha suscitato a Washington, in particolare per le sue possibili influenze a livello continentale, e soprattutto sull’onda dei meccanismi di attivazione e mobilitazione politica e sociale che si sono messi in moto dentro il Paese, si vada davvero verso la costruzione di nuovi modelli di società. Questa seconda ipotesi se si realizzasse, rappresenterebbe un passo molto importante anche per noi quassù al nord”.

La revolucion bonita

Molto volentieri segnalo l’uscita del libro “La Revolucion bonita”, dell’ amico Angelo Zaccaria. Un libro molto interessante che consiglio vivamente. A.G.

Angelo Zaccaria

La revolucion bonita

Viaggio a tappe nel Venezuela di Hugo Chávez

Questo volume è un’inchiesta sul campo, un tentativo di capire il Venezuela, un paese complesso e particolare oggi teatro di un’originale e innovativa esperienza politica. Le fonti sono le più disparate: osservazione diretta, interviste, chiacchierate di strada, conoscenze casuali, partecipazione a cortei, dibattiti, conferenze, comizi…
Il Venezuela, quinto esportatore mondiale di petrolio e quarta economia dell’America Latina, è un paese interno ai circuiti dell’economia globalizzata di mercato.

Continua a leggere