Si può fare un colpo di Stato senza saperlo?

No, non sono impazzito. Prendiamo il caso del referendum elettorale del 1993 e ragioniamoci insieme.

aldo giannuli


Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Comments (7)

  • Intanto i Germs stanno preparando, più che un colpo, un’altra botta allo Stato.
    A Bruxelles, su mandato di Anghela, si apprestano a tendere un altra imboscata alla banda di Conte.
    Con una manovra a tenaglia tra recessione, debito pubblico da rifinanziare e proteste sociali, in nome di un pensiero politico europeista superiore, con qualche ceffone a chi non si allinea, pioverà dal Valhalla il MES.

    • Per carità di Patria non mi occupo del viaggio che non sapeva da farsi, di Conte in quella specie di paradiso fiscale entro l’Unione, che è l’Olanda.
      Come è possibile che un vaso di coccio tra giganti come Gran Bretagna, Francia e Germania faccia la voce così grossa?
      Ha il grande fratello dei Germs alle sue spalle.
      Ci conviene stare in questa specie di Unione, per quanto siamo bistrattati, spolpati e comandati?

  • … difficile pensare che al tempo del covid-19 la Cancelliera Merkel faccia un colpo di Stato a sua insaputa durante il semestre tedesco di presidenza del Consiglio dell’UE.
    Al solito la pastura dei Germs sarà fatta di sensazionalismo, stereotipi anti italiani, tranelli, malizie e Deutschland über alles, con l’Italia dei Pigs da spolpare.
    La propaganda tedesca ci dipinge come barbari. Bene. Se siamo così, perchè la politica ufficiale tedesca non prende le distanze e si separa, invece di legarsi e vincolarci sempre di più all’Euro con strumenti pericolosi come il MES?
    La pandemia si sta rivelando uno strumento per “regolare i conti” con i concorrenti italiani, attraverso l’inazione di Giuseppi, che di fatti non affronta e risolve nessun problema.
    Sulla stessa linea Giuseppina si muoverà il semestre tedesco. Non scioglierà nessun nodo politico di una serie di Trattati che allo stato attuale favoriscono la Germania, la quale ha tutto l’interesse a dare quanti meno soldi possibili all’Italia per (non) riprendersi dallo shock del covid, ma sopratutto di darli a babbo morto, quando serviranno a poco. In compenso il rapporto debito pubblico/PIL aumenterà.
    Ci fosse stata una unione politica vera e propria, lo Stato sarebbe già intervenuto, come avvenuto in Gran Bretagna, USA, Giappone, Canada … ma ciò andrebbe contro gli interessi dei Germs.
    Europa matrigna è l’espressione che la netiquette mi rende possibile scrivere.
    Avremo una contrazione del PIL superiore a quella avvenuta allo scoppio della WWI.
    Cosa altro si aspetta a salutare i Germs e preparasi ad una hard exit, visto che i Germs non vorranno mollare facilmente il boccone Italia?
    Figuriamoci se Giuseppi e la sua jazz band pensa di disubbidire, contrastare e criticare i Germs.

  • Sul tricolore fa un lato si potrebbe scrivere “tengo famiglia”, come già proposto. Dall’altro ” a mia insaputa”.
    Il risultato finale almeno risolverebbe il calo demografico.

  • ACME NEWS
    Coming soon
    Correte nelle sale cinematografiche per vedere l’ultima fatica del maestro Arkihito Towamori
    GOLPISTI PER CASO & PRESIDENTI PER FORZA
    con la partecipazione straordinaria del trio Marco, Mariotto e Valeirio e del duo Silvietto e Minimo.
    Premiato al Festival delle Canne con la Palma di piombo come peggior sceneggiatura.
    *****
    Un polpettone indigesto (Algido Lunnai, La Gazzetta)
    I Tres Amigos sarebbero stati più credibili nella parte del trio ( foriato, El Pais)
    Meglio di una camomilla (studente sveglio della Statale, Corriere)
    Dio li crea e poi li scoppia (Gaz, Stadio)
    Recitazione scadente per una trama ambiziosa (Allora ditelo, La Stampa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.