Lo scontro per il potere del futuro

Questo è l’intervento che avrei tenuto ad Ivrea l’8 aprile 2017 all’iniziativa per ricordare Gianroberto Casaleggio sul potere del futuro. Buona visione. Aldo Giannuli


aldo giannuli, futuro, gianroberto casaleggio, potere


Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Comments (4)

  • “In Italia la democrazia diretta non funziona ancora”
    http://www.huffingtonpost.it/2017/05/06/parla-il-ricercatore-cnr-raffaele-calabretta-in-italia-la-demo_a_22071342/

    E dovrebbe già essere ovvio che una deliberazione di tipo parlamentare estesa a TUTTI i cittadini sia una assurdità che collasserebbe sotto il peso di problemi che in generiche e superficiali esternazioni di malcontento non sembrano essere rilevate.

    Pensate solo alla possibilità di consentire a 50’000’000 di elettori di presentare
    emendamenti alle proposte di legge.

    Sbaglia chi vede un superamento della democrazia rappresentativa sulla base dello scempio perpetrato ai suoi danni.

    Una reale domanda di partecipazione dovrebbe generare un maggiore uso di strumenti come il referendum abrogativo che incide proprio nel merito delle questioni invece delle imposture che fanno leva sul sentimento vago di malcontento.

    Una abrogazione è una azione circostanziata col proposito di influire sulle normative e che implica almeno un lavoro di elaborazione e l’identificazione di precisi problemi da correggere non una insoddisfazione non meglio circostanziata o peggio neanche ben informata.

    E La cosa più simbolicamente rivelatrice del M5S è proprio lo scarso uso dello strumento di democrazia diretta più potente a disposizione: il referendum abrogativo.

    • Un partito che criticasse leggi facendone propaganda ai fini delle elezioni successive senza prima promuovere referendum di abrogazione pertinenti non la racconterebbe giusta.

      Qui si lamentano tutti ma risulta siano rare le leggi che ci si adoperi ad abrogare: la democrazia “diretta” è nuda.

      • I luoghi di lavoro, la scuola, le forze armate, le assemblee societarie, gli enti locali … in altri tempi hanno conosciuto forme di maggiore partecipazione democratica.
        In altri tempi, appunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.