Aiuti da Cina, Russia e Cuba? Non è spionaggio ma…

L’arrivo simultaneo di medici (civili e militari) da Cina, Russia e Cuba ha indotto molti a pensare che si tratti di spie piovute approfittando della situazione. Studio da molto tempo il mondo dell’intelligence e, sinceramente, trovo la cosa non molto credibile: se davvero russi, cinesi e cubani stanno messi così male da ridursi a trucchetti del genere, vuol dire che li abbiamo sopravvalutati.

Si immagina che non restino tantissimo in Italia, che non possano andare dove gli pare o di vedere chissà quali carte, che siano discretamente tenuti d’occhio dai nostri servizi. Soprattutto, si immagina che dispongano di reti di informatori stabili ed in grado di dargli tutte le informazioni che potrebbero cercare in pochi giorni di missione italiana… e molto di più.

Prosegui la lettura sul sito di Formiche.

coronavirus, formiche


Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Comments (4)

  • pensa veramente che i Russi non sanno niente dovresti sapere che abbiamo oltre 20 racchette puntate nucleare ,sanno vita e miracoli italiani e tu mi vieni a raccontare queste stronzate .i Russi vorrei ricordarti sono una potenza nucleare

    • Visti i tempi che corrono e il tipo di missione intrapreso dai russi, questi ultimamente sanno sopratutto della morte degli italiani.
      Sui miracoli, atteso il retaggio storico che hanno, è dubitabile che siano altrettanto attrezzati.

  • Di Giggino & Giggetto ho smesso di occuparmi, perchè mi sembrava di infierire.
    Penso che il santino dell’immagine di Giggino starebbe bene sulla chiara parete della Farnesina, insieme ai suoi predecessori.
    Giggino non ha la densità politico diplomatica per resistere a quella vecchia volpe di Lavrov.
    Giggetto, prima si è fatto trovare all’aeroporto a ricevere gli aiuti dalla Russia, poi, in sede di votazione sulle sanzioni contro la stessa Russia per l’annessione illegittima della Crimea, gli vota contro.
    Sarà pure che gli aiuti non erano condizionati da parte russa, ma in certi pasticci diplomatici non ci si va a cacciare volontariamente, tanto più se i Paesi dell’Europa dell’Est avevano negato il sorvolo agli aerei russi e i Paesi dell’Europa dell’Ovest continuano a fare affari d’oro con la Russia … alle spalle dell’Italia, che ci pensa da sola a danneggiarsi.
    Giggino sarebbe il miglior ministro senza portafoglio di tutte le Stelle della la Galassia.

  • Ci sono eventi che meglio di ogni altro rispecchiano le dinamiche interne all’UE.
    Secondo Josep Borrel, Alto Rappresentante europeo per la politica estera, la Russia e la Cina utilizzerebbero la crisi sanitaria in corso per accrescere il loro ruolo geopolitico, salvo però essere smentito da Conte, il cui governo ha chiesto direttamente sostegno a Putin.
    Borrell, che ha un profilo da economista, ha ottenuto la prestigiosa carica dopo essere stato un anno e mezzo ministro degli esteri di Sanchez.
    Si può essere sicuri che Borrell non avvertirà l’eisgenza di dimettersi, resterà al suo posto, altrimenti perchè sarebbe stato messo li ?!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.